AmiciDiVillata_17.jpg

Galleria Foto

Villata su YouTube

Amici di Villata

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi69
mod_vvisit_counterIeri76
mod_vvisit_counterQuesta settimana145
mod_vvisit_counterQuesto mese2405

Visitatori On_Line

 7 visitatori online
Villata una favola lunga 50 anni!!
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Ciao a tutti!!

siamo rientrati sabato sera dalla Corsica e anche quest'anno Madre Natura ci ha regalato la possibilità di trascorrere una nuova vacanza al Villata arricchendo il nostro personalissimo bagaglio dei ricordi con nuovi pezzi pregiati.
Quest’anno la vacanza si presentava con due grandi novità: le celebrazioni per il 50° di Villata e la presenza degli amici di Milano Maurizio, Stefania e Viola e di un pezzo di storia di PcNat con Alfredo ed Angela, Ennio e Cristina cosa che a noi ha fatto molto piacere. 
Il luogo dal punto di vista naturalistico secondo noi resta come sempre superbo anche se basterebbe un piccolo sforzo per assicurare la pulizia della spiaggia e se resta il neo di una gestione del campeggio poco propensa ad investire sul suo futuro con una scarsa manutenzione e un market ridotto all’osso ma forse gli Agostini non sono del tutto consapevoli del grande tesoro che potenzialmente hanno in mano.
Ma per vivere al Villata bisogna anche armarsi di una santa pazienza una qualità ahimè sempre più rara al giorno d’oggi e ogni volta che arriviamo la nostra sensazione dominante è lo stupore per una vita che scorre a ritmi più lenti di quelli a cui siamo abituati e immersi in una natura incontaminata si impara ad apprezzare le piccole cose e a gustare odori e sapori dei tempi che furono.

Certo da noi non aspettatevi una completa obiettività perché anche sforzandoci di segnalare i difetti della struttura siamo troppo coinvolti dal punto di vista emotivo perché qui abbiamo vissuto le migliori vacanze della nostra vita ed abbiamo ricordi ormai indelebili del primo Villata quello tutto naturista fino alle dune e alla falesia. Come ogni anno abbiamo ritrovato gli amici di sempre Mario e Donatella con il figlio Loris grande amico del nostro Giacomo come Gaspare e Fabio i figli di Gianni e Iolanda, Tina e Rino con la cognata Anna, Rocco e Marco i nostri pazienti allenatori di volley fino a quando hanno capito che era tempo perso, il gruppo di Torino con tanti bimbi, il gruppo delle amiche della nostra Lauretta che aumentava ogni giorno con le varie Gaia Laurina Giulia Martina Marianna Camilla ed altre di cui ci sfugge il nome... anche la piccola Viola finalmente ha trovato tante amichette con cui giocare. Insomma sono stati 15 giorni di emozioni continue e intense difficili da descrivere e da ripetere nel vissuto quotidiano, per noi questo rimane sempre un luogo incantato dove si respira nell’aria un clima di amicizia e di solidarietà del tutto spontanea.

Capitolo naturismo la nota dolente è il campeggio tessile con una clientela quasi tutta naturista un sacrificio che molti di noi sono disposti a fare solo per la bellezza del posto visto che la spiaggia è invece ufficialmente naturista con decreto municipale ormai ventennale anche se noi e i nostri vicini in pratica eravamo in una zona fkk visto che in vicinanza dei nostri bungalow e tende siamo sempre rimasti nudi con la semplice discrezione di rivestirci negli spostamenti verso la spiaggia e il market…. alle docce all’aperto invece tutti senza costume.
Il ristorante non era sufficiente a soddisfare tutti i palati fini ed ecco sorgere punti di ristoro alternativi da Patrizia pizza caffè irlandese e sorbetto al limone, da Angela spaghetti con le cozze e una superba pasta con le verdure apprezzatissima da Paolo l’amico canoista di Maurizio che insieme ci rifornivano di cozze cucinate marinate da Stefania in subaffitto al nostro bungalow, da Donatella pasta con il pesto e le patate, riso freddo e pollo da Iolanda pasta con le salsicce ed antipasti vari con avocado e salamino piccante.
I fatti salienti da ricordare una cena multietnica da Tina e Bruna con tante specialità italiane francesi ed olandesi seguite da balli e giochi una serata riuscitissima, una stupenda uscita al centro naturista U Furu con risalita del fiume tra laghetti e cascatelle che ci ricordavano la val d’Aveto anche se Alfredo per provocare Maurizio le chiamava... pisciatine e per chiudere la giornata una grande serata musicale con discoteca per tutti in un coinvolgente mix tra giovani e adulti una magica atmosfera tipicamente villatiana.
Al Villata si vive tutto molto intensamente e con una simile compagnia le giornate sono volate via e dopo la classica foto del gruppo PcNat di fronte all’isola con tanto di magliette cena finale prima della partenza da Donatella seguita da un nascondino notturno per la grande gioia dei nostri ragazzi.
Arriva purtroppo il momento dei saluti un commosso arrivederci in italiano e in francese quindi si parte e arrivati all’uscita mentre Alf. già scalda i motori facciamo una breve sosta con un groppo in gola per un’ultima foto allo striscione che ricorda il 50° del centro…. e un augurio ci esce spontaneo :
Villata ancora cinquanta di questi anni!!
 
Claudio & Patrizia del gruppo PcNat

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Settembre 2009 10:58
 
valid xhtml valid css

2009 Amicidivillata - Associazione Naturista Europea